G.S. Ossidazione anodica

L'elettrocolorazione dei metalli si ottiene da una sequenza di operazioni di decapaggio, ossidazione e lavaggio.
Il pezzo uscito dalla lavorazione meccanica, dopo essere stato pulito e sgrassato subisce un ultriore trattamento di pulitura e depurazione utilizzando sostanze disossidanti a bassa acidità.

Dopo la fase di decapaggio si lava accuratamente il pezzo in acqua per rimuovere la soluzione a base di soda caustica utilizzata per una pulizia ottimale. Ora si può procedere all'ossidazione, immergendo il pezzo in una soluzione di acido solforico attraversata da una corrente continua.
Durante questa operazione si ha un innalzamento della temperatura a cui va prestata attenzione.

Un ulteriore lavaggio si rende necessario per rimuovere completamente la soluzione a base di acido solforico, e dopo l'asciugatura ad aria si può passare alla colorazione vera e propria e al fissaggio per bloccare il colorante nei pori del metallo. Il prodotto finito si ha dopo l'ultimo lavaggio in acqua per l'eliminazione dei residui del fissante.

Minuterie con processo di anodizzazione